La storia

TESMAPRI inizia la sua attività a Prato nel 1980 occupandosi della commercializzazione e valorizzazione degli indumenti usati e scarpe; i soci fondatori avevano già dal 1975 iniziato la collaborazione con le diverse Caritas diocesane in Italia per la raccolta degli indumenti usati e scarpe; la raccolta inizialmente veniva effettuata tramite sacchi in polietilene di colore giallo distribuiti alle famiglie, modalità comunque ancor oggi in vigore.

Dal 1995 prima azienda in Italia, sempre in collaborazione con Caritas, inizia un nuovo sistema di raccolta attraverso il posizionamento nel territorio di cassonetti di colore giallo che ne permettono la raccolta in maniera continuativa; attualmente il numero di cassonetti presenti quasi esclusivamente nel Nord Italia ha superato le 6.000 unità; con questi numeri TESMAPRI si pone al vertice in Italia e in Europa come azienda leader con oltre 30.000 Tonnellate raccolte annualmente.

Nei primi dell’anno 2007 TESMAPRI da luogo ad un importante e significativo passo in avanti lungo un ancor più ampio processo di crescita, la trasformazione in Società per Azioni.

Nel 2012 l’attività amministrativa e l’Impianto di Prato vengono certificati ISO 9001 e nel 2014 inizia un percorso organizzativo interno ex D.Lgs. 231/2001.

Insieme ad altre primarie aziende del settore ha costituito nell’anno 2008 il Consorzio Nazionale impegnato nella disciplina del recupero degli Abiti e Accessori Usati CO.N.A.U. (www.conau.it).